Comune di Gerenzago - Provincia di Pavia

descrizione dello stemma comunale
  sei in home > Il Comune > Servizi > Servizi sociali

Servizi sociali

Referenti

Luigi Sangregorio, Michele Mazzolino


AVVISO PRELIEVI DOMICILIARI

Dal 2 maggio 2016 cambia la modalità di erogazione delle prestazioni di prelievo a domicilio. Per informazioni accedere al link. » per info

5 per 1000

In occasione della compilazione della dichiarazione dei redditi ti invitiamo a devolvere il 5 per mille al tuo comune. Verrà utilizzato per migliorare i servizi sociali; assistenza scolastica, anziani, famiglie bisognose. Basta una firma. Grazie! » basta una firma.

Interventi a favore persone disabili o non autosufficienti

L'Assemblea dei Sindaci ha approvato per il 2015 il Regolamento di Accesso per gli "Interventi a favore delle persone con disabilità grave o comunque in condizioni di non autosufficienza"_ di cui alla Misura B2_DGR Lombardia n. 2883/2014 e relativa modulistica necessaria alla presentazione dell'Istanza. » Istanza Tutore o Amministratore

Interventi a favore persone disabili o non autosufficienti

L'Assemblea dei Sindaci ha approvato per il 2015 il Regolamento di Accesso per gli "Interventi a favore delle persone con disabilità grave o comunque in condizioni di non autosufficienza"_ di cui alla Misura B2_DGR Lombardia n. 2883/2014 e relativa modulistica necessaria alla presentazione dell'Istanza. » Istanza diretto interessato

Interventi a favore persone disabili o non autosufficienti

L'Assemblea dei Sindaci ha approvato per il 2015 il Regolamento di Accesso per gli "Interventi a favore delle persone con disabilità grave o comunque in condizioni di non autosufficienza"_ di cui alla Misura B2_DGR Lombardia n. 2883/2014 e relativa modulistica necessaria alla presentazione dell'Istanza. » Regolamento

Orari di apertura ASL periodo estivo

Di seguito, gli orari di apertura e di erogazione di alcuni servizi in vigore nel periodo estivo per le sedi ASL di Pavia e Corteolona. » Orari ASL periodo estivo

SERVIZIO CIVILE

E’ uscito il bando per il servizio civile organizzato da Università presso il S.Margherita.
Interessante opportunità per i giovani! PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Le domande possono essere spedite per posta o consegnate a mano al Servizio Protocollo – Palazzo Maino - in Via Mentana, 4 - 27100 PAVIA entro le ore 14.00 del 21/10/2011 (non fa fede il timbro dell’ufficio postale accettante la domanda, bensì il timbro del suddetto Protocollo ricevente la domanda) “PROGETTO A.M.A.R.E.: Accoglienza, Musicoterapia, Attività motoria, Riabilitazione Ed Esperienza nel mondo degli anziani” 6 posti Intervenire sulla realtà del paziente anziano, fragile, con un grado di patologia fisico e cognitiva medio-lieve, in un programma di attività motoria adattata e di interventi complementari, con la finalità di un miglioramento fisiologico, funzionale e relazionale. Requisiti fondamentali: Diploma di scuola superiore o di scuola media Costituiscono titoli preferenziali: studente universitario; laurea triennale o specialistica ed con particolare preferenza in comunicazione, psicologia, medicina, lettere, scienze biologiche, educatore, riabilitatore neuropsichiatrico, infermiere, fisioterapista, scienze motorie, ostetrico, tecnico riabilitatore; conoscenza dell’uso del computer. L’impegno è di 5 giorni a settimana per 30 ore flessibili Le selezioni consisteranno in un colloquio psico-attitudinale

AI VOLONTARI SPETTA UN CONTRIBUTO DI € 433,80 MENSILI, RICONOSCIMENTO dei CREDITI FORMATIVI, TITOLO PREFERENZIALE NEI CONCORSI PUBBLICI, 2 TICKET MENSA ALLA SETTIMANA e AGEVOLAZIONI TARIFFARIE SUI MEZZI DI TRASPORTO DELLE LINEE DI RETE URBANA

I Progetti e ulteriori requisiti sono consultabili all’ indirizzo: http://www.unipv.eu/on-line/Home/Navigaper/Studenti/Serviziocivile.html
Per ulteriori chiarimenti rivolgersi a: S.MARGHERITA Prof Giovanni Ricevuti – 0382381234 – 0382984109 giovanni.ricevuti@unipv.it -giovanni_ricevuti@asppavia.it

» volantino

Bonus regionale per spese dentistiche


2) BONUS SINO AD UN MASSIMO DI 700,00 EURO PER SPESE ORTODONTICHE PER RAGAZZI DAI 10 AI 16 ANNI

» criteri di assegnazione

bonus famiglia

1) BONUS DA 1300,00 EURO PER LE FAMIGLIE CON PERSONE RICOVERATE IN CASA DI RIPOSO

» requisiti

Contributo straordinario una tantum a sostegno affitto disoccupati

Per mitigare le conseguenze dell'attuale crisi economica, Regione Lombardia interviene destinando un contributo straordinario finalizzato all'abbattimento dei costi di locazione sostenuti dalle famiglie che si trovano in difficoltà economica e al cui interno uno o più componenti sono stati licenziati o sono stati messi in mobilità nel periodo 1 gennaio 2009 - 30 settembre 2009. Le risorse finanziarie messe a disposizione ammontano a € 4.900.000.
Il bando prevede l'assegnazione di un contributo a fondo perduto erogabile nella misura massima di € 1.500,00 per nucleo familiare.

A chi è rivolto il contributo:

a) ai nuclei familiari già beneficiari del contributo affitto 2009 e quelli che hanno presentato domanda idonea, ma non ammessa a seguito della mancata adesione del comune di residenza all' iniziativa Fsa 2009;
b) in subordine, se si renderanno disponibili fondi dopo il soddisfacimento delle domande di cui sopra, ai nuclei familiari che hanno un ISEE non superiore a € 35.000,00 e abitano in alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp), locati secondo la normativa regionale (ad esclusione dei contratti a canone sopportabile di cui all' art. 3 della l.r. 27/2007 e della locazione temporanea studenti).

Documentazione da produrre per partecipare al bando:

a) per i richiedenti Fsa 2009:

1. provvedimento di licenziamento o di messa in mobilità rilasciato dal datore di lavoro;
2. dichiarazione di avere presentato domanda idonea per l'erogazione del contributo FSA 2009, oppure per i nuclei familiari in possesso dei requisiti ma non finanziati, dichiarazione di avere presentato domanda idonea non ammessa a contributo per effetto della mancata adesione del comune all'FSA 2009;

b) per i richiedenti Erp:

1. provvedimento di licenziamento o di messa in mobilità rilasciato dal datore di lavoro;
2. Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) attestante il possesso di un ISEE non superiore a € 35.000;
3. copia del contratto di locazione registrato;
4. certificato di residenza e di stato di famiglia.

Dove e quando presentare la domanda:

Le domande devono essere presentate esclusivamente a mano dal 1 ottobre 2009 al 30 ottobre 2009 compreso, presso i seguenti sportelli di protocollo : sedi territoriali (STeR) di Regione Lombardia sedi di SpazioRegione di Milano e Legnano.

Referenti

Antonio Carofaniello
Tel. 02 6765.4426 e-mail antonio_carofaniello@regione.lombardia.it

Emanuele Busconi
Tel. 02 6765.2878 e-mail emanuele_busconi@regione.lombardia.it

Roberto Nebuloni
Tel. 02 6765.2866 e-mail roberto_nebuloni@regione.lombardia.it

Laura Berardino
Tel. 02 6765.2726 e-mail laura_berardino@regione.lombardia.it

 

www.casa.regione.lombardia.it

XVI GIORNATA MONDIALE DELL'ALZHEIMER

Riportiamo la lettera che il Prof Giovanni Ricevuti, Divisione di Geriatria IDR S.Margherita dell'Università di Pavia ha inviato ai sindaci della provincia di Pavia:

Ricorre ogni anno a settembre la celebrazione della giornata mondiale dell'Alzheimer voluta dall'ONU. L'Alzheimer è la nuova epidemia del secolo, riguarda nel mondo milioni di persone, il 40% degli ultraottantenni ed il 5% degli ultrasessantacinquenni. E poi l'Europa ha lanciato l'anno europeo. A Pavia verrà ricordata per la prima volta il 18 ottobre prossimo, in differita, la XVI GIORNATA MONDIALE DELL'ALZHEIMER , al Broletto e Piazza della Vittoria. Faremo test, valutazioni biologiche, informazione ed una tavola rotonda al pomeriggio. Vista la rilevanza sociale del problema (alcune migliaia di Pazienti in Pavia, oltre un milione in Italia), poichè è molto probabile che anche nella Sua Comunità molti abbiano in Famiglia un problema del genere, difficile da gestire con evidenti negative ricadute sulla qualità della vita sociale, appare rilevante sensibilizzare a questo aspetto cittadini, soprattutto i giovani, e vorremmo chiedere alla SVI di aiutarci a diffondere l'informazione nella sua Comunità, se possibile, invitando gli interessati a partecipare.

Prof Giovanni Ricevuti

Università di Pavia

Divisione di Geriatria IDR S.Margherita

» Programma

Disabilita' a trecentosessanta gradi

Trasmetto il programma del CORSO MONOGRAFICO SU "Disabilità a trecentosessanta gradi" rivolto a tutti i cittadini, associazioni di volontariato, agli studenti dell'Università, agli Enti di riferimento, al mondo della Scuola, agli operatori sanitari, ed ai disabili in occasione della conclusione dell'anno mondiale del Disabile, per celebrare e divulgare il Documento ONU sulla disabilità, per far conoscere la ratifica italiana nel dicembre scorso del suddetto documento, approvato recentemente dal nostro Parlamento.

E' il primo corso su tale argomento, sta a testimoniare il nostro impegno e quello dei Colleghi del Centro per la disabilità.

Il problema della disabilità è un gravissimo problema e riguarda oltre 3 milioni di cittadini italiani (circa il 5% della popolazione) con aspetti di disabilità, fisica, funzionale, psichica o cognitiva. Basta pensare ai motulesi, basta pensare agli Alzheimer, basta pensare ai ragazzi che frequentano le scuole, ove la buona volontà degli insegnanti sopperisce al deficit formativo e culturale ancora evidente. In particolare poi la disabilità colpisce gli anziani nella misura del 45%, già fragili per sè, ma che comunque partecipano più dei giovani alla vita della società (a Roma alle ultime elezioni il 91% degli over 65enni, circa 1 milione, è andato a votare). Ebbene esistono problemi di comunicazione, di divulgazione della cultura della disabilità e di supporto alle Famiglie. Aspetti che noi cercheremo di affrontare esplicitando le possibili risposte date o in corso di elaborazione da parte della Società.

Occorre dare un forte segnale ai cittadini, soprattutto in questo periodo congiunturale, che le Istituzioni sono al fianco soprattutto di chi, individuo o famiglia, è in difficoltà per la disabilità, fisica, psichica, o cognitiva (Alzheimer, deficit cognitivi, neuro-motulesi, deficit congeniti).

Conoscendo la sensibilità dell'ENTE che rappresenta per questi problemi di rilevanza sociale, ci permettiamo di porgere l'invito a presenziare per quanto possibile ai vari incontri del Corso ed anche all'incontro finale del 20 marzo a Pavia, in cui verrà apertamente affrontato l'aspetto rilevante della partecipazione della società civile alle problematiche ed alle esigenze della disabibilità e dei disabili, e ad aiutarci in questo difficile progetto.

In tale giornata oltre a relatori ufficiale e ad alcuni responsabili di Enti locali, saranno presenti ed attori i RAGAZZI DELLA ORCHESTRA DEGLI INVISIBILI, ovvero alcuni ragazzi con grave disabilità suoneranno musiche come in una vera orchestra, unico esempio in Italia, dimostrando che il lavoro di cura ed assistenza ben condotto e sostenuto può portare a grandi positivi risultati.

Desideriamo inoltre pregarla di volerci aiutare a dare ampia diffusione a questa manifestazione.

Speriamo proprio che la Sua risposta sia positiva.

Ringrazio di cuore per l'aiuto che vorrà riservarci e porgo i più cordiali saluti

Prof Giovanni Ricevuti

» programma del corso

 

|